Studi

I nostri interventi sono strutturati in maniera pragmatica, sono scientificamente consolidati e si fondano sulla mediazione con proposte di soluzioni concrete. Tutti i progetti si basano su analisi scientifiche dei bisogni e dello sviluppo, relative al tipo e al livello di contaminazione, all’entità degli effetti sull’uomo e sull’ambiente nonché all’applicabilità di adeguati interventi di risanamento. La natura del nostro lavoro ci porta ad affrontare contaminazioni di tipo radioattivo, chimico o di altro genere, e le informazioni che ruotano attorno a questi concetti non sono sempre facili da trasmettere. Al fine di promuovere la conoscenza in fatto di inquinamento radioattivo, chimico e di altro genere e dei danni a persone e ambiente ad essi imputabili, dal 2007 ogni anno pubblichiamo un rapporto ambientale in collaborazione con il Blacksmith Institute.

 

È possibile reperire informazioni aggiornate sullo stato dei progetti di distruzione delle armi chimiche nel mondo nel server news http://news.greencross.ch.

Rapporti ambientali

 

I rapporti sugli inquinanti ambientali stilati annualmente dal 2007 da Green Cross Svizzera e dal Blacksmith Institute statunitense hanno contribuito fortemente a sensibilizzare l'opinione pubblica sulle ripercussioni che le sostanze nocive e le loro fonti di contaminazione ambientale hanno sulla salute.

 

Il rapporto sugli inquinanti ambientali 2012 descrive note sostanze inquinanti e ne segnala le applicazioni industriali e le ripercussioni più frequenti sulla salute. Il rapporto identifica inoltre le dieci principali fonti di contaminazione ambientale e quantifica per la prima volta su scala mondiale l'entità dei danni alla salute causati da sostanze tossiche, dimostrando che le ripercussioni sulla salute causate da veleni industriali sono equiparabili a quelle provocate dalle tre malattie infettive mondiali Aids, tubercolosi e malaria.

 

Il rapporto sugli inquinanti ambientali 2011 si basa sul numero stimato di persone colpite da fonti di sostanze nocive e sul numero di luoghi identificati su scala mondiale nei quali sono presenti sostanze inquinanti in concentrazioni dannose per la salute. I rapporti del 2008 e del 2010 erano dedicati alle dieci più pericolose fonti di contaminazione ambientale e ai più gravi problemi di inquinamento. Il rapporto ambientale pubblicato nel 2009 presentava studi specifici su progetti di risanamento riusciti.

Conto per le offerte a Green Cross Svizzera: PC 80-576-7 IBAN CH02 0900 0000 8000 0576 7